Approfondimenti

Il trasponder

05

E' bene spiegare il funzionamento del transponder.
Si tratta di un radio - risponditore automatico che fornisce ai centri di controllo del traffico aereo tutti i dati essenziali sul velivolo: posizione, identità, rotta, velocità, quota.
Queste informazioni appaiono sui monitor utilizzati dai controllori di volo (foto in alto).
In realtà, quindi, gli operatori non guardano sul monitor il segnale del radar, ma quello dei transponder, per cui se un aereo spegne il transponder, semplicemente sparisce dal monitor.

E' ancora possibile vederlo utilizzando il radar (in gergo chiamato radar primario): i controllori devono cambiare visualizzazione sullo schermo, e passare a quella primaria.
Ma in questo caso essi vedono solo una serie di puntini e l'aereo che cercano è solo un puntino in mezzo a centinaia (se non migliaia) di altri puntini del tutto indistinguibili l'uno dall'altro.

06 A sinistra: la foto mostra ciò che si vede su uno schermo radar primario. Si noti come, a differenza della foto precedente, che mostra la visualizzazione dei segnali dei transponder, i segnali radar “grezzi” sono molto più confusi e difficili da separare, specialmente se il traffico aereo è intenso (come nei cieli americani).

Nel momento in cui il volo AA11 spegne il transponder, nei cieli americani ci sono 3.624 aerei in volo.
Alle 08.30 ce ne sono 3.786.
Alle 09.00 sono 4.205 !

Fonte: USA Today


07A sinistra: un pannello di controllo di un transponder. Al centro il display in cui si inserisce un codice di 4 cifre che corrisponde a modalità predefinite (il codice 7500 indica “dirottamento in atto”).La piccola manopola a destra consente di accendere, mettere in stand by, o spegnere del tutto l'apparecchio (basta posizionarla su OFF).

 

^Top